•  

 

With the format of a travelling symposium, the project Inhabiting the Mineral dealt with cross-references and connections between the languages and practices of contemporary art and the most recent reflections on the relationship between the phenomena that determine our environment and our own relationship with it, in light of the theories expressed by the “new materialisms” that in the past decade have redefined the relationship between philosophy, human sciences, and scientific research. By way of performances, conferences, projections, conversations, and congnitive explorations, held at Castello di Rivoli and in Piedmont quarries and geosites, between 2017 and 2018, the project developed a transdisciplinary debate with the contribution of artists from several generations – Massimo Bartolini, Andrea Caretto and Raffaella Spagna, Giuseppe Penone, Marianne Heier, Amie Siegel, Luca De Leva, Roberto Fassone, Lisa Dalfino and Sacha Kanah -,  experts and scholars as the physicist and feminist theorist Karen Barad, the director of Castello di Rivoli Carolyn Christov-Bakargiev, the philosopher Leonardo Caffo, the critics Valerio Mattioli and Francesco Bernardelli, the geologist and divulger Marco Giardino, and with the collaboration of Nero Editions, Treti Galaxi, and VDrome.

Nella forma di un simposio itinerante, il progetto Abitare il Minerale ha affrontato rimandi e connessioni tra i linguaggi e le pratiche dell’arte contemporanea e le più recenti riflessioni sul rapporto tra i fenomeni che determinano il nostro ambiente e la relazione che abbiamo con esso, alla luce delle teorie espresse dai “nuovi materialismi” che hanno ridefinito nell’ultimo decennio il rapporto tra filosofia, scienze umane e ricerca scientifica. Attraverso performance, conferenze, proiezioni, conversazioni ed esplorazioni conoscitive, svoltesi al Castello di Rivoli e in cave e geositi del Piemonte, il progetto ha sviluppato tra il 2017 e il 2018 un dibattito transdisciplinare con il contributo di artisti di varie generazioni – Massimo Bartolini, Andrea Caretto e Raffaella Spagna, Giuseppe Penone, Marianne Heier, Amie Siegel, Luca De Leva, Roberto Fassone, Lisa Dalfino e Sacha Kanah -,  di esperti e studiosi quali la fisica e teorica femminista Karen Barad, il direttore del Castello di Rivoli Carolyn Christov-Bakargiev, il filosofo Leonardo Caffo, i critici Valerio Mattioli e Francesco Bernardelli, il geologo e divulgatore Marco Giardino, e con la collaborazione di Nero Edizioni, Treti Galaxi e VDrome.

A project carried out by a.titolo in collaboration with Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea with the support of Compagnia di San Paolo in the framework of the programme “ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative”. Curated by Francesca Comisso, Luisa Perlo and Marianna Vecellio.

 

Progetto realizzato da a.titolo in collaborazione con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea con il sostegno di Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative”. A cura di Francesca Comisso, Luisa Perlo e Marianna Vecellio.