• A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (1)
  • A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (2)
  • A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (3)
  • A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (7)
  • A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (4)
  • A.TITOLO_Botto&Bruno_ETS_Photo Tommaso Mattina (6)

This is the Way, Step Inside is the project involving covering the outside surfaces of the ETS Ecotermica Servizi Spa district heating system cogeneration power station in Banchette. Aimed at improving the environmental impact of the building, located at the entrance of the Ivrea urban district, it was selected from among four proposals by as many artists, through a selection process which involved local citizens. Botto & Bruno address the notions of “production” and “factory” through the collation of images of industrial buildings and Olivetti architecture photographed in the area. The nature of the work, which reflects the universality of these spaces and their evocative potential, aims to change perceptions of the volumes of the power station by creating illusionistic openings and perspectives. The title, taken from a song by Joy Division, is both a synthesis of the project’s philosophy and an invitation to the viewer.

This is the Way, Step Inside è il progetto per la copertura delle superfici esterne della centrale di cogenerazione dell’impianto di teleriscaldamento ETS Ecotermica Servizi Spa di Banchette. Mirato a favorire l’impatto ambientale dell’edificio, situato all’ingresso dell’area metropolitana di Ivrea, è stato scelto tra quattro proposte di altrettanti artisti nell’ambito di un processo decisionale condiviso con gli attori locali. Le nozioni di “produzione” e di “fabbrica” sono affrontate da Botto & Bruno attraverso la collazione d’immagini di edifici industriali e di architetture olivettiane fotografate nell’area. La tipologia dell’intervento, che riflette sull’universalità di questi spazi e sul loro potenziale evocativo, mira a modificare la percezione dei volumi della centrale con la creazione di d’aperture illusionistiche e di prospettive. Il titolo, tratto da una canzone dei Joy Division, è al tempo stesso una sintesi della filosofia del progetto e un invito rivolto all’osservatore.

Project developed in the framework of the EtforArt programme, promoted and supported by ETS Ecotermica Servizi Spa in collaboration with the Municipality of Banchette, in partnership with Artegiovane and under the patronage of the Adriano Olivetti Foundation. Project managers Giorgina Bertolino and Luisa Perlo.

Progetto realizzato nell’ambito del programma ETforArt, promosso e sostenuto da ETS Ecotermica Servizi Spa, in collaborazione con il Comune di Banchette, con la partnership di Artegiovane e il patrocinio della Fondazione Adriano Olivetti. Project manager Giorgina Bertolino e Luisa Perlo.