• Nello Russo_Meta segnaletica
  • Nello Russo_Meta segnaletica (1)
  • Nello Russo_Meta segnaletica (2)
  • Caraglio_13maggio2012

Anamorphoses are distorted images and forms that, as Jurgis Baltrusaitis puts it, “if observed from a certain point in space, or reflected in certain ways, are rectified”, revealing “figures that are not perceptible at first sight”. This optical illusion underlies the signage project conceived by graphic designer Nello Russo for the Mente locale exhibition, which took place at the The Caraglio Spinning Mill in 2012 as part of an experimental New Patrons initiative involving a group of citizens. Responding to the exhibition’s patrons’ request to guide the visitor using an open visual system, Meta-segnaletica anamorfica [Anamorphic meta-signage] interprets themes and key words that emerged during discussions regarding the set-up of the exhibition. The signs: “guarda oltre” (look beyond), “per di qua” (this way), “fino al là” (up to there), “appena fuori” (just outside), are ambivalent observation stations that require visitors to continually adjust their viewpoint.

Le anamorfosi sono costituite da forme e immagini distorte che, come scrive Jurgis Baltrusaitis, “se viste da un certo punto dello spazio o riflesse con accorgimenti vari, si rettificano”, svelando “figure a prima vista non percepibili”. Questa illusione ottica è alla base del progetto di segnaletica ideato dal graphic designer Nello Russo per la mostra Mente locale allestita al Filatoio di Caraglio nel 2012 nell’ambito della sperimentazione di Nuovi Committenti con un gruppo di cittadini. In risposta alla richiesta dei committenti della mostra di orientare il visitatore mediante un sistema visivo aperto, la Meta–segnaletica anamorfica interpreta temi e parole chiave emersi nella discussione della tipologia di allestimento. Le indicazioni: “guarda oltre”, “per di qua”, “fino al là”, “appena fuori”, sono stazioni d’osservazione ambivalente che richiedono al visitatore un continuo aggiustamento del punto di vista.

Project developed for the Mente locale exhibition, promoted by the Marcovaldo Association with the support of the European Union in the framework of the ALCOTRA 2007-2013 programme “Together Beyond Borders” – project VIAPAC – Via per l’arte contemporanea [Route for contemporary art].
Mediators: Giorgina Bertolino, Francesca Comisso, Lisa Parola and Luisa Perlo.
Commissioned by: Francesca Barbero, Franco Biagioni, Claudia Carli, Marisa Cavallera, Lidia Marti, Paola Marti, Roberto Migliore, Pier Domenico Rosso.

Caraglio Spinning Mill – CESAC Experimental Centre for the Contemporary Arts.

 

Progetto realizzato per la mostra Mente locale promossa dall’Associazione Marcovaldo con il sostegno dell’Unione Europea nell’ambito del programma ALCOTRA 2007-2013 “Insieme oltre i confini” – progetto VIAPAC – Via per l’arte contemporanea.
Mediatrici: Giorgina Bertolino, Francesca Comisso, Lisa Parola and Luisa Perlo.
Committenti: Francesca Barbero, Franco Biagioni, Claudia Carli, Marisa Cavallera, Lidia Marti, Paola Marti, Roberto Migliore, Pier Domenico Rosso.

Filatoio di Caraglio – CESAC Centro Sperimentale per le Arti Contemporanee.