Conceived by the Orizzontale architecture collective, the project Villa Figulinas was born from the ideas of a group of young people aged from 16 to 23 years in the small Sardinian town of Florinas, in order to transform an underused area of the local public park into a space in which to carry out social, cultural, and recreational activities in a context devoid of facilities for the younger generations. During a series of meetings held between 2015 and 2016, the young patrons imagined new purposes for this area. The shared process of planning and building breathed life into a place in which to try out new, and spontaneous uses of public space. This process gave also rise to the title of the project, inspired by the ancient Roman toponym of the village, and the flag marking the new outpost, designed by the patrons themselves. In June 2016, a one week DIY collective workshop lead by Orizzontale transformed the former bowling field in a new square and a kiosk with no purpose in a multi-functional facility for summer activities. As the project ended, the group founded an association that the Town of Florinas has tasked with managing the site.
A project supported by Fondation de France and the Town of Florinas.
Mediators: Luisa Perlo and Giangavino Pazzola.
Commissioned by: the young people of Florinas.

Public Park, Florinas, Sassari.

Ideato dal collettivo di architettura Orizzontale, il progetto Villa Figulinas nasce dalle idee di un gruppo di ragazzi tra 16 e 23 anni del piccolo comune sardo di Florinas, con l’obiettivo di trasformare un’area sottoutilizzata del parco pubblico locale in un spazio in cui svolgere attività sociali, culturali e ricreative, in un contesto privo di strutture rivolte alle giovani generazioni. Durante un ciclo di incontri con Orizzontale, tra il 2015 e il 2016 i giovani hanno immaginato nuove funzioni per l’area. Il processo condiviso di progettazione e costruzione ha dato vita a un luogo dove sperimentare usi nuovi e spontanei dello spazio pubblico. Questo processo ha dato origine anche al titolo del progetto, ispirato all’antico toponimo romano, e alla bandiera che segna il nuovo avamposto, progettata dagli stessi committenti. A giugno 2016, un laboratorio di autocostruzione collettiva guidato da Orizzontale ha trasformato l’ex campo da bocce in una piazza e il chiosco abbandonato in uno spazio multifunzionale a servizio delle attività estive. Alla fine del progetto, il gruppo ha fondato un’associazione a cui il Comune di Florinas ha affidato la gestione del sito.
Progetto sostenuto da Fondation de France e dal Comune di Florinas.
Mediatori: Luisa Perlo e Giangavino Pazzola.
Committenti: i giovani di Florinas.

Parco pubblico, Florinas, Sassari.